Ciorlano

Ciorlano conta meno di cinquecento abitanti ed è adagiato su di un colle nella valle del fiume Sava. Nel corso dei secoli ebbe diversi nomi: Cerulano, Cerolario. Nel 1064 il castello di Ciorlano con tutti i suoi possedimenti e un quarto delle terre della selva di Torcino fu donato da Pandolfo, conte di Venafro, ai Benedettini divenendo in tal modo prima proprietà dell’Abbazia benedettina di Montecassino poi di quella di San Vincenzo al Volturno ed infine dei Cistercensi dell’Abbazia della Ferrara. Nel 1532 il castello di Ciorlano fu concesso a Isabella Mobel ed infine ai Gaetani di Laurenzana. Nel 1738 il duca di Laurenzana donò a re Calo III la tenuta di Torcino.